Saronno, 200 mila euro dal Ministero per rendere le scuole a prova di Covid

Nuovi finanziamenti in arrivo dal Ministero per le scuole saronnesi. E’ stato un secondo importante risultato per l’Amministrazione Airoldi quello registrato la scorsa settimana nell’ambito dei finanziamenti statali estivi in favore dell’edilizia scolastica.

Dopo il bando del Miur datato marzo 2021 che ha permesso al Comune di Saronno di incassare più di due milioni e 300mila euro per la sistemazione di due scuole cittadine, in pieno agosto l’Amministrazione ha presentato nuova domanda per ottenere fondi da utilizzare per la messa in sicurezza e l’adeguamento dei plessi scolastici alle esigenze di distanziamento sociale in vista della ripresa.

“Il bando ministeriale scadeva a ridosso di Ferragosto e in pochi giorni abbiamo formalizzato il nostro interesse – commenta l’assessore ai Lavori Pubblici, Novella Ciceroni – In provincia di Varese, soltanto tre comuni, oltre al nostro, si sono adoperati in tempo utile per presentare la domanda: la scorsa settimana è arrivata la conferma dell’arrivo di 200.000 euro, cifra calcolata in base alla popolazione scolastica”.

Entro la settimana si concluderanno le valutazioni degli uffici comunali con i tre dirigenti scolastici per concordare insieme, in base alle priorità evidenziate da ciascun preside, gli interventi da realizzare: l’adeguamento di ingressi o vialetti di ingresso ai plessi per permettere entrate/uscite separate, la sistemazione di servizi igienici o di infissi magari bloccati, la trasformazione di alcuni spazi in aule che consentano di ospitare alunni.

I lavori partiranno a breve, con l’obiettivo di completarli quanto prima possibile. “Non possiamo che accogliere con soddisfazione anche questa bella notizia – conclude il sindaco Augusto Airoldi – che ci conferma di essere sulla strada giusta: l’attenzione continua alle opportunità che si presentano, la puntualità, la precisione nella presentazione delle richieste di ammissione ai bandi, e la professionalità degli uffici comunali nella fase progettuale. Andiamo avanti così per dare risposte ai nostri concittadini”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Potrebbe anche interessarti...

Follow Me!